logo

Journal of Silviculture and Forest Ecology

 
Forest@ - Journal of Silviculture and Forest Ecology
vol. 5, pp. 121-121 (May 2008)

Editorials

*The sad story of the new procedures for hiring young researchers in Italian Universities

Paolo MenozziCorresponding author

 

Abstract

In Italy, universities are regulated by law. In December 2007 new rules for hiring young researchers in Italian Universities, based on international peer review, were approved by the Italian Parliament. The Court that controls the compatibility of new laws with existing legislation found the new rules in violation of this principle and annulated them. In most countries international peer review is a common evaluation procedure in good Universities. The sad conclusion is the contrast of Italian law with internationally adopted procedures: a condition that cries out for change in Italian Academia.

Keywords: University, research position, appointment, peer review, Italy

 

Come probabilmente tutti sanno il regolamento sul reclutamento dei ricercatori è stato definitivamente bocciato a causa del mancato superamento delle obiezioni poste dalla Corte dei Conti. Tralasciando i dettagli legali, possiamo dire che le norme contenute nel decreto sono state trovate contrarie alla normativa in vigore stabilita per legge e, quindi, non utilizzabili.

Non sono in grado di valutare il valore delle obiezioni, ma, poiché hanno portato alla mancata entrata in vigore di norme approvate dal nostro parlamento, è facile concludere che devono essere “tecnicamente” valide.

Si potrebbe discutere se sia stato giustificato il giubilo manifestato da molte componenti universitarie per la conclusione che la vicenda ha avuto. Ma queste sarebbero valutazioni personali che mi paiono meno importanti di una fondamentale, ma semplice, considerazione logica che possiamo tutti fare e su cui, a mio parere, noi che operiamo nell’Università dovremmo meditare.

Le norme proposte si ispiravano alle procedure seguite dalla maggior parte delle università dei paesi con una moderna istruzione di terzo livello. Novità caratterizzante era la valutazione di esperti di livello internazionale, anche stranieri, del settore (la cosi detta peer review), tesa a garantire il livello internazionale dei candidati. Penso sia importante sottolineare che essere invitati da università ed istituti di ricerca stranieri a partecipare a questo tipo di attività di valutazione è esperienza corrente di molti universitari italiani.

È evidente che poiché la procedura è in contrasto con le nostre normative al punto da renderla inapplicabile, la conclusione che si può trarre è che le nostre norme sono in contrasto con le procedure del tutto usuali in paesi moderni.

La mancanza di voci di protesta o almeno di manifestazioni di disappunto da parte del mondo accademico italiano, che, al contrario, attraverso molti organi associativi ha espresso compiacimento, penso sia un chiaro indicatore della situazione in cui ci troviamo ad operare.

Authors’ Address

(1)
Paolo Menozzi
Dipartimento di Scienze Ambientali, Università di Parma, viale G.P. Usberti, I-43100 Parma (Italy)

Corresponding Author

Corresponding author
Paolo Menozzi
paolo.menozzi@unipr.it
 

Paper Info & Web Metrics

Citation:
Menozzi P (2008). La triste conclusione della vicenda delle nuove regole per il reclutamento dei ricercatori universitari. Forest@ 5: 121-121. - doi: 10.3832/efor0522-0005

Paper’s History

Received: Apr 22, 2008
Accepted: Apr 22, 2008
Early Published: -
Publishing Date: May 21, 2008

(Waiting for server response...)

Article Usage

Total Article Views: 8934
(from publication date up to now)

Breakdown by View Type
HTML Page Views: 5023
Abstract Page Views: 738
PDF Downloads: 2095
Citation Downloads: 100
XML Downloads: 697

Web Metrics
Days since publication: 4137
Overall contacts: 8934
Avg. contacts per week: 15.12

 
 
Close

 

 
´
Licenza Creative Commons
© SISEF - All the material included on this site is distributed under the license Creative Commons Attribution-NonCommercial 4.0 International.
 
© 2004-2018 SISEF
Editor-in-chief : Marco Borghetti (UNIBAS, Italy)
Web Manager: Gabriele Bucci (IBBR-FI/CNR, Italy)
Reg. Trib. PR no. 16/2004 - ISSN 1824-0119 
Close

Contents